Presentazione dell’innovativa Pinarello Dogma XM 9.9.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pinarello anche se non ha molta esperienza nel mondo delle MTB, presenta la sua nuova full-suspended da 29 pollici, la nuova Pinarello Dogma XM 9.9, un concentrato di innovazione e nuove tecnologie.

Ad un anno dal lancio della Pinarello Dogma XC, modello front-suspended, la Pinarello Dogma XM 9.9 è pronta ad irrompere la scena con i suoi particolari e la sua bellezza che la rendono unica nel suo genere.

Quando si pensa alle MTB Pinarello bisogna pensare ad “asimmetrico”, infatti le soluzioni tecniche vanno in quella direzione e come afferma la stessa Pinarello:

Non ricalchiamo per filosofia i vecchi sentieri ma cerchiamo di aprire nuove vie, certamente difficili, sapendo che la via sconosciuta può aprire scenari decisamente straordinari.

Di questa asimmetria si vede lo sviluppo nell’attacco dell’ammortizzatore posteriore, (Asymmetric Suspension Concept), che non è collegato direttamente al telaio ma è indirettamente collegato al movimento centrale, un Pressfit BB92, attraverso un braccio in alluminio ancorato con 8 bulloni.

Questa progettazione asimmetrica dell’ammortizzatore sulla Pinarello Dogma XM 9.9 secondo i tecnici Pinarello si traduce in un bilanciamento perfetto dei pesi e dei volumi che servirà a rendere la pedalata più simmetrica ed equilibrata, bilanciando appunto la parte destra del telaio dove lavora la guarnitura ed il deragliatore.

Pinarello Dogma XM 9.9 (Asymmetric Suspension Concept)

Asymmetric Suspension Concept – attacco al movimento centrale

 

Sulla parte destra del movimento centrale si trova invece un deragliatore flottante, non ancorato come solitamente avviene al tubo sella, ma ancorato sul fodero posteriore che segue il movimento del carro.

Anche il carbonio utilizzato per il telaio è innovativo grazie ad un carbonio di derivazione aerospaziale, il 65HM3K.

Inoltre la nuova Pinarello Dogma XM 9.9 mantiene il sistema introdotto sulla Pinarello Dogma XC chiamato PINAFIT con Forkstopper™, che secondo l’azienda di Villorba, permette di sfruttare tutta la potenza del triangolo anteriore.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutti i produttori costruiscono i propri telai partendo dal presupposto che la forcella anteriore debba ruotare a 360°. Questo li obbliga ad allungare il triangolo principale, compromettendo inevitabilmente la sua naturale rigidità. Con PINAFIT, salendo sui pedali, si ha la straordinaria sensazione di pedalare con una bici da strada; il triangolo anteriore infatti ha caratteristiche di rigidità laterale insuperabili perchè è un triangolo perfetto. Il Forkstopper inoltre protegge il telaio ed il manubrio in caso di cadute, impedendo che sbattano tra loro.

pinarello dogma xm triangolo telaio

Il passaggio dei cavi è interno sulla Pinarello Dogma XM 9.9, ed è stato aggiunto anche un passaggio per un futuro reggisella telescopico.

La pinza freno è di tipo post-mount ancorata al fodero posteriore per garantire una frenata più simmetrica e sicura.

Pinarello Dogma XM 9.9 freno post

La nuova Pinarello Dogma XM 9.9 è dotata di perni passanti sia all’anteriore che al posteriore e mantiene l’innovativa chiusura del tubo sella già vista sulla Dogma XC, che ancora direttamente il tubo al telaio con quattro viti rendendolo un corpo unico.

Pinarello Dogma XM 9.9 tubo sella

 

La nuova Pinarello Dogma XM 9.9 secondo i progettisti è innovativa in quanto dicono di essere riusciti a realizzare su questo modello una full-suspended che ammortizza solo quando necessario. Ecco cosa affermano:

Fino ad oggi questo avveniva solo grazie a controlli remoti. I principali telai oggi sul mercato hanno circa 6 punti di rotazione con boccole. Questo avviene quasi sempre in prossimità della ruota o del movimento centrale. Il sesto punto è un fulcro di rotazione sempre attivo, qualsiasi sia il terreno, ed un punto di rotazione che ovviamente si traduce in un inevitabile punto debole, un punto pesante poichè vi sono boccole e viti, un punto che necessita di manutenzione e pulizia costante.

pinarello dogma xm caratteristiche

 

Tutto questo in Dogma XM non esiste più, abbiamo eliminato il punto debole! Il nostro carro Onda Curve Asymmetric ha solo 5 punti di flessione, un monoscocca in cui la cinematica avviene grazie al suo esclusivo braccio in carbonio flessibile che rende immobile il quadrilatero sui terreni regolari e si attiva solo su terreno sconnesso.

pinarello dogma xm carro posteriore

 

Il carro ha un’escursione di 80 mm ed un rapporto di leva di 2,1. Fate presto ad immaginare quali siano i benefit di tutto ciò: una bici sempre rigidissima e reattiva, ma attiva ed ammortizzante solo se strettamente necessario. Una tecnologia derivata dai bilanceri delle auto di Formula Uno, materiali speciali ed una particolare stratificazione del carbonio permettono una flessione precisa e controllata tale a far ruotare il quadrilatero posteriore con precisione straordinaria ed infinita…solo quando serve.

 

Ecco il video di presentazione della Pinarello Dogma XM 9.9:

 

 

Brochure con le caratteristiche tecniche:

 

Per maggiori informazioni visita il sito Pinarello.

 

Ti potrebbe interessare:Nuova Specialized Epic 2014

 

 

 

Cosa ne pensi delle innovazioni Pinarello? Lascia un commento nel box sottostante…

Riassunto
Data
Modello
Pinarello Dogma XM 9.9
Il voto di MTBbici
5