La manifestazione

Si è svolta Domenica 19 Maggio la ventiduesima edizione della Boschilongamanifestazione non competitiva di mountain bike aperta a tutti inserita nel Circuito dei parchi 2013.

Boschilonga 2013

Locandina Boschilonga 2013

La manifestazione si è svolta nei boschi di Uboldo (VA), situati al confine con Cerro,Origgio e Rescaldina, che sono uno degli ultimi polmoni verdi alle porte di Milano. Il ritrovo era fissato presso il Centro Sportivo Comunale (via Manzoni), come le precedenti edizioni, dove si effettuavano le iscrizioni, noleggio chip e nel dopo gara  lavaggio bici e docce, ricco ristoro e pasta party curato dal Gruppo Alpini di Uboldo, e premi a sorteggio tra i partecipanti. La quota di iscrizione fissata a 18 euro prevedeva oltre ai servizi sopra descritti, anche il pacco gara comprendente alcuni gadget tra cui un utile mini-tool marchiato Boschilonga, che oltre a restare di ricordo, rimane utile, se portato dietro, nei casi di guasti tecnici durante le escursioni. Compresa inoltre con l’iscrizione ricordiamo presente la copertura assicurativa e l’assistenza sanitaria. La manifestazione prevedeva un percorso di 34 km circa, risultato dai ciclocomputer dei bikers intorno ai 36 km, per lo più sterrato e pianeggiante, con dei single track divertenti nei boschi di Uboldo, 2 passaggi in cava con le relative discese e brevi salite per poi rientrare nel bosco. Il terreno risultava per la maggior parte boschivo tranne per la parte in cava ghiaioso,una parte di rientro in asfalto e la parte finale fettucciata su fondo erboso.

Mini-tool gadget Boschilonga 2013

Mini-tool gadget Boschilonga 2013

La novità di questa edizione risultava la partenza delocalizzata a circa 300 metri dal Centro Sportivo, già su fondo sterrato, e non più lanciata dietro la famosa Panda dell’organizzazione. Inoltre la partenza era divisa in griglie separate, per far si di incorrere il meno possibile in rallentamenti all’ingresso dei tratti più stretti del percorso, oltre ad aumentare la sicurezza nelle fasi concitate della partenza dove si cerca di guadagnare le posizioni migliori.

La cronaca, fango…fango…fango!

In un clima incerto, dopo giorni di pioggia, il Centro Sportivo di Uboldo vede affluire a sè già da prima mattina i bikers, che incuranti di tutto ciò hanno deciso comunque di sfidare il clima uggioso per divertirsi in questa conosciuta manifestazione.

Attimi prima della partenza

Attimi prima della partenza

Circa 300 gli iscritti, che per il tempo che incoraggiava più una bella dormita ad una gara in mountain bike, sono un bel numero, segno che la manifestazione e il percorso sono apprezzati, oltre ai sempre nuovi bikers che si avvicinano al mondo della mountain bike e si vogliono cimentare in queste sicuramente divertenti escursioni. Al loro arrivo si notano precauzioni come parafanghi per quantomeno limitare il fango in faccia, che ostacola la visibilità, e ruote da fango per avere un po più di trazione e stabilità su terreni resi pesanti dalla pioggia, oltre a questo tanta voglia di esserci e di sfidarsi con amici e compagni di squadra. Infatti queste manifestazioni del Circuito dei Parchi aperte a tutti sono il giusto ritrovo per sfidare gli amici, constatare i propri tempi e la propria preparazione grazie al cronometraggio effettuato da OTC, e sopratutto divertirsi con altri che condividono la stessa passione delle ruote artigliate. La partenza fissata alle ore 10.00, non vede problemi e sotto un debole sole e molti nuvoloni neri in vista vede sfilare tutti verso quello che li aspetta..

Il mare di fango da attraversare ma senza pinne...

Il mare di fango da attraversare ma senza pinne…

Fango…fango e ancora fango, questo quello che hanno visto i partecipanti, terreno pesante e pozze nel quale non sai mai se uscirai, in cui un bel corso di sub poteva fare la differenza sulla prestazione. Purtroppo il bel percorso non ha retto a questo clima che a metà Maggio sembra non voglia ancora far comparire il sole, e quest’anno vuole la Boschilonga ancora più dura dei 36 km del percorso. Solo un miracolo poteva far mantenere il percorso asciutto, ma nonostante tutto la mtb è anche tutto questo, divertimento anche con un percorso modello fanghi termali, dove ci si cimenta in numeri di equilibrismo che altrimenti mai si proverebbero. Il percorso come lo scorso anno prevedeva il passaggio nella cava dove la discesa un po ghiaiosa e fangosa lasciava poi spazio allo strappo che selezionava il gruppo, reso quasi impraticabile in sella per il fondo senza grip che si era venuto a creare. Belli i single track nel percorso tra le piante con qualche avvallamento che rende il tutto ancora più divertente, dove prestare attenzione a radici bagnate che sono sempre il maggior problema oltre al fango per scivolate di ogni tipo. Il rientro al Centro Sportivo prevedeva una parte in asfalto dove avere qualcuno davanti per sfruttare la scia poteva servire per preservare le ultime energie da spendere nell’interminabile fettucciato che portava all’arrivo, interminabile a causa del terreno erboso sconnesso reso pesante dalla pioggia, dove la bici non voleva saperne di scorrere. Inoltre il tempo è stato clemente ma non per tutta la manifestazione, infatti durante la corsa ha ricominciato a piovere, anche se ormai dopo tutto il fango preso non era di certo il problema maggiore.

Boschilonga passaggio

La testa della gara

All’arrivo maschere di fango irriconoscibili ma contenti di avercela fatta e contenti del ricco ristoro con frutta di vario genere, pane e nutella, biscotti, pane e marmellata, thè caldo e integratori, insomma un bel buffet ricco di tutto per far recuperare le energie dopo la pedalata. Pasta party incluso organizzato dal Gruppo Alpini di Uboldo con la possibilità di scegliere anche altre pietanze a pagamento al di fuori della pasta. Sotto alla struttura coperta che ospitava il pasta party erano inoltre presenti stand degli sponsor che hanno anche offerto i premi per le estrazioni, che oltre a 5 premi a sorteggio per categoria prevedevano 3 premi per la classifica generale che erano rappresentati da una city bike, un compressore e un paio di ruote da 29″. La prossima gara in programma del Circuito dei Parchi si terrà a Vinago (VA) il 2 Giugno, manifestazione organizzata dalla Polisportiva Vinago ASD su un percorso di 27 km (3 giri del circuito di 9 km).

I risultati

Purtroppo la classifica finale è stata falsata da qualche errore di segnalazione di percorso, ma vede arrivare primo classificato Sarigu Claudio Team A.S.D Gemini Team in 1h38’45”, vincitore della maglia leprotto, che rifila 4 minuti al secondo classificato Bargossi Mirko, e distanziato di soli 5 secondi Milanesi Ruben team MTB Lomazzo. In campo femminile prima classificata Della Valle Alessia team ASD Skorpioni Racing Team col tempo di 1h55’56”, seguita a 5 minuti da Galliani Martina team Pavan Free Bike, terza classificata Colombo Claudia team MTB Evaloon col tempo di 2h03’31”. La maglia lumaca assegnata all’ultimo concorrente arrivato al traguardo va a Salvi Francesco col tempo di 3h11’21”. Per visualizzare le classifiche nel dettaglio con la possibilità di scaricarle clicca qui.

Foto

Le foto dell’evento le potete trovare sul sito della Boschilonga cliccando qui oppure sul sito del Circuito dei Parchi cliccando qui.